Svago

Come approcciare un ragazzo disabile su Facebook

|

Per chi non ha mai avuto a che fare con una persona portatrice di handicap, non è così semplice capire come approcciare un ragazzo disabile su Facebook. Questo social network potrebbe sembrare un valido tramite per ampliare il proprio raggio di conoscenze e di incontri, ma non è detto che sia agevole contattare un ragazzo portatore di handicap colpendolo in positivo. L’intelligenza dell’ironia è un’arma di cui ci si può servire, sempre senza esagerare e comunque tenendo conto di chi si trova dall’altra parte dello schermo. Certo è che lo humor è un grimaldello molto prezioso a cui si può ricorrere soprattutto nelle fasi iniziali del dialogo, quando ci si sente imbarazzate e si teme di non riuscire a fare una bella impressione. 

Il sentimento di impaccio che si può avvertire quando si cerca di capire come approcciare un ragazzo disabile su Facebook è normale e legittimo, ma non deve costituire una giustificazione per eventuali comportamenti sbagliati, e soprattutto non deve rischiare di appesantire il dialogo. La soluzione migliore è quella di far sentire l’interlocutore a proprio agio, senza mostrare pietà o compassione. Meglio concentrarsi su una conversazione improntata alla quotidianità, anche senza aver paura di far domande frutto della curiosità di chi è normodotato. Di certo è più imbarazzante far finta di nulla che non essere sincere e mettere al bando ogni giro di parole: conviene andare dritte al punto, in ogni occasione.

Magari si ha voglia di un incontro di una sera, o comunque di una frequentazione occasionale: in questa eventualità è opportuno essere chiare fin dal primo momento per non far coltivare illusioni destinate a spegnersi. Anche mettendo in pratica tutti questi accorgimenti e cercando di apparire il più disinvolte possibile, però, non è detto che tutto proceda secondo i piani: bisogna essere pronte ad accettare un rifiuto o comunque una manifestazione di disinteresse. Solo perché un ragazzo è disabile non vuol dire che egli sia così disperato da dover accettare qualunque proposta e forma di corteggiamento. 

Ma forse è proprio Facebook a rappresentare il contesto sbagliato: non è detto che il social network creato da Mark Zuckerberg costituisca la piattaforma ideale per tentare un avvicinamento. Forse sarebbe più adeguata una chat come quella del Club di Incontricondisabili.it, che permette di entrare in contatto con una community di persone di tutte le età che hanno voglia di mettersi in gioco, che sia per una notte sola o per una vita intera. In questa chat non si corre il rischio di malintesi o inconvenienti, ma ci si può sentir liberi di parlare e agire come meglio si crede, ovviamente nel rispetto altrui.

Vale la pena, insomma, di abbandonare almeno per qualche tempo Facebook e concentrare la propria ricerca di un partner su una piattaforma ad hoc: qui ci sono ragazzi e uomini intenzionati a divertirsi e a trovare una compagna. A seconda che si sia in cerca o meno di un coinvolgimento sentimentale, quindi, si ha la sicurezza di vedere soddisfatti i propri desideri e di assecondare le proprie esigenze, senza la confusione e i pericoli connessi a Facebook. 

Come approcciare una ragazza disabile su Facebook

|

Chi è interessato a capire come approcciare una ragazza disabile su Facebook ha, con tutta probabilità, il timore di incappare in qualche gaffe o semplicemente di non sapere qual è l’atteggiamento più indicato da adottare in un’occasione di questo tipo. Il desiderio di avere un partner, d’altro canto, non è appannaggio esclusivo dei normodotati, ma riguarda anche i portatori di handicap. L’approccio, poi, può avere diverse finalità: c’è chi è in cerca dell’amore della propria vita, ma anche chi preferisce non impegnarsi in una relazione a lungo termine e si accontenta di un po’ di svago momentaneo, magari per una notte sola.

Che cosa si può scrivere su Facebook a una ragazza disabile, dunque? Il comportamento più appropriato è quello di non puntare l’attenzione sulla disabilità della propria interlocutrice, ma al tempo stesso non bisogna far finta di niente: l’handicap è una caratteristica di quella persona, e in quanto tale non va né sopravvalutata né sottovalutata. Certo, lo schermo di uno smartphone o di un computer possono agevolare gli approcci: è difficile che per strada si abbia il coraggio di fermare una ragazza per chiederle se è interessata a una conoscenza (e anche nel caso in cui lo si facesse, non è detto che la reazione dell’altra persona sia sempre positiva); tramite chat, invece, tutto è più semplice. 

Facebook offre una vasta possibilità di scelta per gli argomenti da trattare e con cui iniziare a intavolare una conversazione. Per esempio, si potrebbe cogliere l’occasione di un post o di un commento che sono stati pubblicati dalla ragazza, ma uno spunto potrebbe derivare anche dalle sue foto. Ovviamente, è meglio evitare le banalità e rinunciare ai complimenti relativi all’aspetto fisico: occorre dimostrare di essere meno superficiali, anche se poi l’obiettivo è quello di un incontro occasionale.

Come si può facilmente capire, però, Facebook non è il contesto ideale per provare ad approcciare una ragazza disabile. Sarebbe preferire, infatti, agire in un sito che ospita persone che sono già predisposte a incontri di questo tipo, come per esempio il Club di Incontricondisabili.it. Grazie a questo strumento si ha l’opportunità di incontrare persone che non fanno nulla per nascondere il proprio essere e che sono motivate dai desideri più diversi: alcune sono in cerca dell’anima gemella, mentre altre desiderano dedicarsi unicamente all’attrazione fisica, evitando qualsiasi tipo di coinvolgimento sentimentale.

Insomma, anche se scoprire come approcciare una ragazza disabile su Facebook non è così impegnativo, appare sempre preferibile rivolgersi a una chat ad hoc, per avere la certezza di non essere fraintesi nelle proprie intenzioni. Visto che troppo spesso ci sono già le barriere fisiche a ostacolare o complicare il piacere della vita, vale la pena di provare a eliminare almeno le barriere mentali. Su Facebook è normale – e perfino legittimo – nutrire una certa vergogna o avvertire dei timori nel contattare una ragazza diversamente abile. In un sito come Incontricondisabili.it, invece, ciò non avviene. Non ci sono rischi di alcun genere in una community in cui, prima ancora della disabilità, si condivide la stessa sensibilità, con una straordinaria voglia di vivere avventure. 

Dating disabili

|

Anche le persone disabili hanno il diritto di concedersi il piacere del dating e di sperimentare la bellezza degli incontri occasionali. Il fatto di ritrovarsi su una sedia a rotelle o di dover fare i conti con un handicap, infatti, non è un motivo sufficiente per negarsi le emozioni e la gioia di un’avventura, ma anche di una relazione più duratura. Il portale Club.incontridisabili.it serve proprio a questo: rendere possibile e magico il dating disabili, consentendo a tutti di vivere la propria fisicità e i propri sentimenti nel migliore dei modi possibili.

Questo è proprio quello che accaduto a Francesco, di Milano. Francesco ha 30 anni ed è costretto a vivere su una sedia a rotelle a causa di un incidente in modo. Ha una vita normale, ma certo la questione della sessualità è sempre un tabù, soprattutto per l’approccio che viene tenuto dalle altre persone. Per di più, Francesco è omosessuale, e ciò in un certo senso riduce ancora di più le possibilità di incontri e di contatti. Spesso a scoraggiarlo è la curiosità altrui, con le domande tipiche di chi si interroga se i disabili “lo fanno”, come lo fanno e con chi lo fanno.

Venuto a conoscenza del Club di Incontridisabili in maniera un po’ casuale, Francesco in un primo momento è stato titubante a proposito della possibilità di usare questo strumento, anche perché si è sempre considerato un ragazzo all’antica: gli incontri via chat, per lui, sono pane unicamente per chi non è in grado di approcciare le persone dal vivo. Con il trascorrere del tempo, però, la sua opinione è cambiata, vuoi perché la solitudine ha iniziato a farsi sentire, vuoi perché Francesco ha capito che la vita è una sola, e non ha senso precludersi delle opportunità solo a causa di inutili pregiudizi.

Così, vinte le sue ritrosie iniziali, il giovane e orgoglioso ragazzo in sedia a rotelle si è iscritto al Club: da lì gli si è aperto un mondo, non solo per la varietà di persone che ha avuto modo di conoscere e di frequentare, ma anche perché ha capito che fino a quel momento si era chiuso in una sorta di prigione che gli aveva impedito di essere sé stesso. Così, ha avuto la chance di esplorare la propria sessualità con uomini della sua età e anche con ragazzi più piccoli: con ognuno di essi ha stabilito un rapporto profondo, frutto della consapevolezza di vivere una difficoltà comune che, però, si può trasformare in occasione di crescita e di piacere.

Essere paraplegici o avere la spina bifida – e Francesco lo ha capito, anche se un po’ tardi – non vuol dire perdere la propria sensualità né dover dire addio al contatto con gli altri corpi, ai profumi e perfino ai sapori che gli incontri sotto le lenzuola sanno regalare a chi li vive.  

Questo, dunque, è ciò che può avvenire grazie al Club di Incontridisabili.it: un vero e proprio punto di riferimento per il dating disabili e per chi desidera sperimentare l’amore in tutte le sue forme. 

approcciare un ragazzo su instagram

Come approcciare un ragazzo disabile su Instagram

|

Approcciare un ragazzo disabile su Instagram a volte può essere motivo di imbarazzo o causa di disagio per il semplice motivo che non si sa in che modo comportarsi e quali parole usare per avviare una conversazione.

Sono due le correnti di pensiero in tal senso: una ritiene che tra disabili e normodotati non vi sia alcuna differenza, e quindi i primi debbano essere trattati proprio come i secondi; l’altra, invece, parte dal presupposto che la vera ipocrisia sarebbe proprio quella di considerare uguali i portatori di handicap e le altre persone. 

In effetti, se si ha in mente di contattare un ragazzo disabile tramite Instagram perché si è interessati a conoscerlo o a incontrarlo, non è così facile trovare le parole giuste.

Il metodo più efficace, ad ogni modo, resta quello di abbandonarsi alla spontaneità: non ha senso costruirsi in anticipo un modello di dialogo o un approccio di interazione, perché in qualsiasi caso le aspettative che si nutrono non saranno confermate. Di conseguenza, tanto vale essere sé stessi e adottare un approccio simile a quello a cui si ricorrerebbe con una persona normodotata, ovviamente senza far finta di non notare la disabilità ma al tempo stesso evitando di metterla in risalto. 

Potrebbe accadere che nel parlare ci si renda protagonisti di una gaffe o si corra il rischio di dire qualcosa di offensivo o imbarazzante, anche se in modo involontario. Non ci si deve preoccupare che ciò avvenga, comunque, perché se la persona che si trova dall’altra parte dello schermo è sufficientemente intelligente sa benissimo quali possono essere gli inciampi in cui si può incappare in una situazione di questo tipo. Instagram, per altro, ha pro e contro: da un lato offre una grande varietà di spunti di conversazione, che possono essere ispirati direttamente dalle foto che si osservano; dall’altro lato, però, rischiano di mettere a disagio chi – per colpa del proprio handicap – si vede costretto a rinunciare a esperienze e situazioni che invece non sono precluse a tutte le altre persone. 

Questi, dunque, sono alcuni dei consigli che vale la pena di tenere a mente se si è interessati a scoprire come approcciare un ragazzo disabile su Instagram. Ciò non toglie, tuttavia, che i siti web e le community di incontri dedicati appositamente alle persone diversamente abili si dimostrano luoghi più adatti per uno svolgimento sereno e appagante degli incontri. Club.incontridisabili.it è proprio una piattaforma di questo tipo, è nasce con l’intento di andare incontro alle esigenze di chi, pur dovendo fare i conti con un handicap, non intende rinunciare in alcun modo a una vita soddisfacente, sia dal punto di vista sociale che sotto il profilo sessuale.

Gli incontri e le relazioni che nascono nel Club di Incontridisabili.it hanno il pregio di eliminare qualsiasi genere di ipocrisia, e soprattutto mettono in contatto tra loro persone che condividono gli stessi problemi così come le stesse gioie, le stesse ansie ma anche gli stessi traguardi raggiunti. 

Incontra persone speciali

Iscriviti gratis e inizia subito a fare esperienze affascinanti
Data di nascita:

Il link di attivazione ti verrà inviato a questo indirizzo e-mail. Utilizza un indirizzo email reale

Ho compiuto 18 anni. Cliccando questo pulsante dichiaro di aver letto e accettato i T e C

Consigli per gli acquisti

E-Liquid